I 4 pilastri del successo personale di un venditore (3)

Approccio imprenditoriale

La parola imprenditore viene comunemente riferita a un’attività di tipo economico, ma questa concezione è limitativa.

Etimologicamente, deriva dal latino “prahendere”, “prendere sopra di se”, col significato “farsi carico” di un compito impegnativo ed incerto.

In questa concezione, ognuno può assumere un ruolo “imprenditoriale”, cercando di organizzare mezzi e risorse allo scopo di raggiungere un obiettivo.

Tutti possono quindi ragionare in termini “imprenditoriali”, anche un responsabile di ufficio, un libero professionista, un venditore, un medico.

Un tratto caratteristico di un “imprenditore” è il modo di pensare in termini di risultati, non di attività.

Non si tratta di impegnare il tempo, ma di produrre risultati. Una corretta formulazione dei nostri impegni ci aiuta a pensare in questo modo.

Per i responsabili di processi di vendita questo atteggiamento imprenditoriale è ciò che fa la differenza tra “presentare la nostra offerta” ed “entusiasmare della nostra offerta”.

Ecco allora alcuni spunti per imparare ad essere un pò più imprenditori:

  • non segniamo sull’agenda “2 ore di promozione telefonica”, ma “fissare due appuntamenti”;
  • segnamoci in agenda “firmare l’accordo” piuttosto che “incontro con il cliente”. OK, sull’agenda cartacea non c’è tanto spazio e scriviamo in modo sintetico, ma le parole plasmano il nostro pensiero, cerchiamo quindi sempre una formula, seppur breve, che ci aiuti a visualizzare il risultato da ottenere.

Serve poi Disciplina, che può essere definita con: “Fare quel che va fatto, quando va fatto”.

Significa p.es., alzarsi la mattina e fare jogging anche quando non ne abbiamo voglia, oppure spegnere la TV e studiare o lavorare ad un progetto anche quando siamo stanchi, oppure ancora dare un taglio netto ad abitudini che sappiamo non farci bene (fumo, alcol, certi cibi, ambienti o persone negative), anche quando siamo frustrati o depressi o stanchi.

  • Combattere per le proprie opinioni anche quando si ha paura.
  • Superare i momenti di sconforto e di dubbio.
  • Misurare i propri progressi e tenerne traccia.

Al lavoro, ogni sera prima di rincasare, chiediamoci cosa abbiamo fatto, e cosa faremo il giorno dopo in vista del nostro grande obiettivo. Ci aiuterà ad essere più disciplinati e a proseguire con slancio l’indomani nel perseguire ogni nostro obiettivo di vendita.

Share This